Omeopatia e

Fiori di Bach 

Omeopatia e Omotossicologia

L' OMEOPATIA è un metodo terapeutico fondato sulla prescrizione di rimedi derivati dal principio farmacologico della similitudine. Generalmente utilizzati a dosi deboli o infinitesimale i rimedi in questione possono derivare dal mondo vegetale animale minerale o chimico. Il principio della similitudine stabilisce un legame tra l' azione terapeutica di una sostanza e il suo potere tossico: consiste nel dare ad un malato una sostanza medicinale che, in forti dosi,  può provocare nell'uomo sano - tramite intossicazione - un insieme di sintomi analoghi a quelli che presenta la malattia.

 

Negli ultimi cinquant'anni è stato realizzato un ponte tra l'omeopatia e l' allopatia: l'OMOTOSSICOLOGIA, etimologicamente studio dei fattori tossici per l'uomo. Organismo è continuamente attraversato da tossine esogene ed endogene che possono causarne un' alterazione dell'equilibrio. 

 

L' Omotossicologia ci offre la possibilità di autoguarigione del paziente attraverso il ripristino delle capacità metaboliche, enzimatiche, immunologiche ed emuntoriali dell'organismo giungendo, infine, alla diminuzione del carico tossico. Tali rimedi in questione non presentano alcuna tossicità, né controindicazioni né interazione con gli altri farmaci, né effetti da sovradosaggio. Pertanto possono essere assunti con sicurezza da chiunque, dei bambini, dagli anziani, dalle donne stato di gravidanza e allattamento.

Fitoterapia

La FITOTERAPIA deriva dal greco Phyton (Pianta) e Therapeia (Cura).

Nel corso della storia questa è stata interpretata come laterapia delle piante medicinali usate farmacologicamente.Per migliaia di anni le piante hanno costituito la fonte principale di rimedi contro le varie e numerose malattie che hanno colpito l'uomo attraverso la storia. Verso la fine del XIX secolo, con la scoperta delle molecole chimiche - antibiotici, sulfamidici - la fitoterapia venne abbandonata per essere poi rivalutata più tardi. Così dagli anni '70 l'uso delle piante a scopo terapeutico ha conosciuto un interesse sempre crescente e oggi la fitoterapia è una delle branche della medicina tradizionale e si colloca perfettamente all'interno della farmacologia. L' OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità - si espressa positivamente

circa l'utilizzo terapeutico delle piante medicinali mettendone in rilievo lo studio chimico, farmacologico e clinico. L'efficacia di medicinali fitoterapiche si basa sulla scelta delle piante che entro nella loro composizione. Lo studio di ricercatori stabilisce:

-la specie più interessante 

-la data di raccolta 

-le condizioni di vegetazione

-l'esposizione 

-il clima ottimale

Conosciamo anche quale parte delle piante e poi dare risultati migliori: la radice, lo stelo, il fiore, la foglia o il frutto. In base agli studi e alle accurate scelte i farmaci fisioterapici ci aiutano a controllare e avere beneficio da problematiche molto attuali e molto frequenti quale lo stress, la stanchezza fisica e psichica, i problemi inerenti il peso, i reumatismi, l'artrosi, la stipsi, l'insonnia, l'ansia e così via. Nei consigli al nostro cliente si cerca di spiegare il Farmaco Fitoterapico, sottolineando i suoi benefici e le sue possibili interazioni con altre molecole farmacologiche.

Fiori di Bach

La FLORITERAPIA introdotto ufficialmente dal Dottor EDWARD BACH nel 1936 pone al centro della propria attenzione l'uomo e non la malattia. Questi rimedi, scoperti più di settant'anni fa dal Dottor Bach, sono basati sulla teoria che la salute di ognuno di noi dipendesse dal nostro modo di pensare dei nostri sentimenti e dalle nostre emozioni.

La salute significa armonia, ritmo, capacità di pensare in modo positivo e costruttivo, con felicità. Al contrario la malattia è pensare in modo negativo e distruttivo.

 

Obiettivo del Dottor Bach era curare il paziente e non la sua malattia. Una volta superati i pensieri negativi anche l'organismo si sarebbe ripreso.

 

Bach si rivolse così alla natura e in modo particolare ai fiori: infatti proprio dalla natura si riceve la forza vitale che ci aiuta a superare la negatività e uscire così te lo sconforto. Bach era dotato di una straordinaria sensibilità, amava camminare nei boschi del Galles dove osservava, toccava e mettere semplicemente in bocca i fiori per verificare su se stesso le proprietà curative.

 

In questo modo scoprì 38 fiori per combattere 38 stati d'animo negativi in cui ogni uomo può trovarsi e che sono, secondo Bach, all'origine di ogni malattia.

  • Black Facebook Icon

© 2017 by Farmacia Vigo